lunedì 5 dicembre 2016

Crostatine Gingerbread




Alla fine poi ti riprendi, il brutto tempo passa e inizi a vedere il sole. S, è proprio così, tutto passa. Basta darci il tempo giusto e le cose poi in qualche modo si aggiustano. Le ansie spariscono, i ricordi affievoliscono, quelli dolorosi, invece, quelli che fanno bene li tieni con te per ritagliarti momenti felici. Uno di questi è il profumo del natale, che nei primi giorni di dicembre iniziamo a sentire. Ricordo il profumo di zenzero e cannella che invade la casa, dei biscotti da preparare per l'albero. Ma quest'anno ho voluto usare la frolla gingerbread per fare delle crostatine perfette per il te del pomeriggio da sorseggiare a casa sul divano mentre guardi la tua serie preferita oppure il film di natale, quello che rivedi ogni anno che non ti stanchi mai di riguardare. 
E mentre l'addenti, la tua mente viaggia e si va a nascondere in uno di quei bei ricordi che ancora ti fanno sorridere il cuore e per un attimo stai bene anche tu. 
Volete anche voi rifugiarvi nella vostra "isola felice"?. Preparate con me questi dolci, perché le cose belle sono proprio nelle piccole cose.



venerdì 25 novembre 2016

Spaghettone con Crema di Friarielli e Salsiccia
















Ci sono ricette che prepari cosi, senza pensarci troppo, basta avere gli ingredienti esatti e la giusta armonia.
Così, ho rivisitato un classico della mia terra "salsiccia e friarielli". Un secondo piatto che in questo periodo dell'anno non manca mai sulle nostre tavole.
Da grande amante della pasta non potevo non trasformare questa ricetta in un primo piatto. Infatti, ho preparato uno spaghettone di Gragnano con crema di friariello e salsiccia di maialino nero casertano con una grattata di limone, credetemi, un vero piatto da leccarsi i baffi. Grazie a questa mia ricetta, ho vinto il contest Giri di Pasta, dove appassionati di cucina come me, hanno preparato un piatto a base di pasta.
Beh, che dire, bando alle ciance. Accendete i fornelli e preparate questo piatto, secondo me è perfetto per il pranzo della domenica.

venerdì 18 novembre 2016

Club Sandwich Veloce al Tacchino





Questa volta volevo evitarvi di raccontare un'altro tassello di questa mia ennesima disavventura amorosa, ma il destino è più forte di noi. L'altra sera ero a letto, la giornata era stata davvero dura, avevo lavorato tantissimo tutto il giorno ed il mio pranzo era stato veloce. Così la notte, appena rientrata volevo subito scrivervi questo post con la ricetta del clubsandwich preparato a pranzo, e mentre cercavo un ispirazione, apro instagram e inizio a sfogliare la home, e tac  mi trovo delle foto della Puglia e di quel bellissimo trullo che ho affittato per un weekend "d'amore". Così la mia mente viaggia e va sempre lì, nei ricordi. Ebbene sì sono stata due notti in un trullo antichissimo a Locorotondo a pochi chilometri da Polignano a Mare. Avevo deciso di fare un viaggio con la persona che frequentavo, per festeggiare il suo compleanno, ed io volevo qualcosa di speciale, così decisi di andare in Puglia, terra per me ancora sconosciuta. Non potetti non innamorarmi di questo bellissimo trullo situato nelle campagne di un piccolissimo paese, un vero spettacolo. Sono stati due giorni bellissimi, tra buon cibo e vino, paesaggi favolosi e panorami mozzafiato.
Adesso cosa mi è rimasto?Mah, a dirla tutta, non saprei. Sicuramente un bel ricordo da portare con me per sempre. Per voi, invece, la mia ricetta per un pranzo semplice e veloce.


mercoledì 9 novembre 2016

The Buffalo Pepper Burger
































Public House, come abbiamo più volte sottolineato, è fondata sui valori della continua ricerca e della creatività priva di alcun limite preposto. 
Abbiamo avuto, a volte, il coraggio di unire ingredienti esotici come l’ananas alle migliori carni italiane e alle verdure dei dintorni. La nostra intenzione era quella di collaborare con uno chef audace e creativo che sposasse i nostri stessi intenti. Noto come uno chef giovane e ambizioso, Francesco Natale, è uno di quei professionisti della cucina che interpreta ogni tagliere come un’autentica tavolozza dove si creano legami dapprima inesistenti e si gioca con i colori e le forme oltre che con i semplici sapori. 
Una delle caratteristiche che ci ha sempre colpito della sua cucina è che il suo modo di stare al mondo è orientato ad una incessante ricerca ed esplorazione di sapori da comporre e rielaborare. 
La sua carriera di chef comincia sul suolo britannico dove cucinava per l’upperclass londinese. La sua crescita professionale avviene, però, qualche anno dopo in Italia e, precisamente, nella capitale. Ha deciso poi di ritornare in zona con una pentola piena di nuovi progetti tra cui una interessante rielaborazione delle eccellenze culinarie dell’ormai nostalgicamente lontano Regno delle Sicilie. Durante i suoi tour alla ricerca di borghi antichi, porti dimenticati e allevamenti di montagna, lo chef, non perde mai occasione per annotare tutte le ispirazioni e le nozioni utili sui taccuini che porta sempre con sé. 
Conoscendolo in qualità di amico e cliente oltre che di professionista della cucina, abbiamo deciso di lasciargli carta bianca, ovvero, le chiavi della nostra cucina per un po’. 

venerdì 4 novembre 2016

Pesto di Zucca





Non so da dove cominciare e cosa esattamente raccontarvi, so solo che per un periodo ridevo, molto, ed ero felice. Il lavoro non mi pesava e anche se fuori pioveva, avevo il sole dentro. Ecco, queste sono cose che ti fa provare una persona speciale. Quando per molto tempo trascorri la vita da sola, appena arriva una persona a farti compagnia tutto diventa più facile e più bello. Eh sì, inutile negarlo a noi stessi. La vita in due è più semplice. Ho iniziato a pensare non solo a me stessa, ma anche a l'altra "persona", questa cosa stranamente non mi pesava, anzi ero felice di fare delle cose anche per lei. 
Non avevo problemi a mettermi ai fornelli e preparare la cena anche se le mie giornate le trascorro chiusa in cucina, non mi annoiava passare del tempo a chiacchierare fino a notte fonda,  anche se ero stanca e dovevo recuperare tante ore di sonno. L'estate è passata così velocemente tra cene in balcone con candele accese e vino rosso. Come ben sapete non tutto dura per sempre, soprattutto se sono cose belle. Così è arrivato l'autunno con quell'aria fresca, quasi frizzantina, e mentre hai bisogno di braccia calde, rimani sola. Tutto quello che è accaduto prima, resta un ricordo. Così per alleviare la malinconia mi sono preparata un pesto di zucca per restare a passo con i tempi. Mi dispiace solo che quella persona non potrà assaggiare, almeno per adesso, le mie ricette. 
La vita è strana, spesso crudele, o siamo noi incapaci di viverla come dovremmo. 
Vabbè basta tristezza mangiamo va ...





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari