lunedì 15 gennaio 2018

Patate, Riso e Cozze



Tutti amiamo la nostra terra,  tutti adoriamo i piatti della tradizione a tal punto da sostenere che  che la cucina della propria regione sia la migliore. Sarà veramente così?
Ecco perché nasce Cuochi d’Italia: la seconda stagione in onda da oggi, dal lunedì al venerdì alle 19:40 su TV8.
Una sfida culinaria capitanata dallo Chef Alessandro Borghese. Al suo fianco, nel ruolo di giudici, gli Chef Cristiano Tomei e Gennaro Esposito.
I concorrenti sono 20 cuochi professionisti – provenienti ciascuno da una diversa regione del Belpaese – che a colpi di piatti tipici e ingredienti tradizionali si contendono il titolo di Miglior Cuoco Regionale d’Italia. I sapori regionali sono una delle principali ricchezze del nostro Paese: un connubio di materie prime, lavorazioni e ricette che rendono unico, dal punto di vista gastronomico, ogni angolo d’Italia.
Io e la mia amica e collega Elena, il suo blog è "se questo è un uovo" ,abbiamo deciso di sfidarci anche noi a colpi di mestoli preparando a vicenda due ricette speciali della nostra terra. IO preparerò Patate, riso e Cozze, piatto tipico Barese, mentre si cimenterà con un must della cucina napoletana. Ne vedremo delle belle, due regioni che si sfidano con due piatti molto tradizionali, chi vincerà?

lunedì 8 gennaio 2018

Vi Consiglio un Posto: Casa Vitiello





Uno dei motivi per cui amo il mio lavoro, ve l’ho detto più volte, riguarda le atmosfere familiari che il cibo è capace di ricreare intorno ad un tavolo, che sia composto da amici o da colleghi, o nella migliore delle ipotesi da entrambi così come è successo il 12 novembre, quando, invitata in qualità di food blogger, ho trascorso il mio pranzo domenicale presso Casa Vitiello per partecipare all’evento Fuochi e Forni. Si tratta del primo di una serie di appuntamenti in cui un Maestro Pizzaiolo, quale è Ciccio Vitiello, invita uno chef stellato ad esprimere la sua arte culinaria attraverso gli impasti delle sue pizze. Il primo chef a partecipare è stato Roy Caceres, stella michelin presso il Ristorante Metaforfosi a Roma, le portate sono state accompagnate dai cocktails pensati per l’occasione da Radici Clandestine, un piccolo bar nel centro storico di Caserta che si distingue per l’offerta e la qualità dei cocktails proposti.  

mercoledì 27 dicembre 2017

Campania Trasparente




Oggi vi parlo di un'iniziativa molto interessante che aiuta la mia terra: "Campania Trasparente".
Il progetto è stato realizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM), infatti lo scorso 7 dicembre,io e alcuni amici blogger, siamo stati invitati alla Reggia di Portici, proprio per conoscere più da vicino questo progetto.
Siamo stati accolti con un’ottima colazione, curata dell’azienda Sire,caffè e dolci per affrontare al meglio questa piacevole giornata.
al Convegno, Luciano Pignataro,  Vincenzo De Luca, il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi, e il direttore dell’IZSM Antonio Limone ci hanno illustrato l’attuale situazione della produzione agroalimentare campana

giovedì 14 dicembre 2017

Mini Panettoni Natalizi Arancia e Cioccolato




Di solito, le persone aspettano con ansia l’estate per andare in vacanza. Io, invece, aspetto il natale, una delle festività che più amo. Per molti è considerato un periodo triste, a me mette molta allegria. Pensate che quest’anno ho fatto l’albero in anticipo, circa una settimana prima dell’immacolata, ho addobbato casa e ho fatto quasi tutti i regali. Ma credetemi, non sono poi così puntuale. Infatti questa è la prima ricetta che sono riuscita a preparavi per questa festa. La mia lista era abbastanza lunga e  le mie intenzioni era tutte eccellenti, ma tra il dire e il fare ...
Spero di riuscire quanto prima a raccontarvi altro, per adesso vi lascio la ricetta dei miei Mini “Finti” Panettoni. Finti perché hanno solo poche ore di lievitazione e possono essere farciti e decorarli come più vi piace. Il mio staff di casa Public mi ha chiesto di farcirli con le  gocce di cioccolato, ma ve li consiglio anche con mela e cannella. 
Vabbè cari amici, mettiamoci all'opera il Natale è alle porte.

mercoledì 6 dicembre 2017

Aria di San Daniele










Oggi vi parliamo del Prosciutto di San Daniele, un prodotto riconosciuto a Denominazione di Origine Protetta (DOP), un alimento naturale che viene prodotto dalle 31 aziende aderenti al Consorzio, localizzate solo ed esclusivamente a San Daniele del Friuli.
Gli ingredienti che lo rendono così speciale sono solo tre: carni selezionate di suini nati, allevati e macellati in Italia, sale marino e il microclima unico della cittadina nel cuore del Friuli.
Non viene utilizzato nessun tipo di additivo o conservante. Il processo produttivo è rimasto inalterato nel tempo nonostante l’introduzione della tecnologia che si è limitata soltanto al miglioramento
nell'organizzazione e nella movimentazione del prodotto all'interno dei prosciuttifici.
Il San Daniele DOP si distingue per la presenza del marchio a fuoco del Consorzio, impresso sulla cotenna, che riporta il codice di identificazione del produttore. Inoltre, la presenza dello zampino permette di preservarne l’integrità biologica agevolando il drenaggio dell’umidità.
Dal 1984, a San Daniele del Friuli, si svolge “Aria di San Daniele. La Festa”, un appuntamento storico e culturale in cui la cittadina vive e celebra il San Daniele DOP. Infatti, l’ultimo week-end di giugno, il centro storico accoglie i visitatori trasformandosi in una grande sala di degustazione ed i prosciuttifici aprono le porte permettendo a tutti di scoprire tutti i passaggi della filiera di lavorazione del Prosciutto di San Daniele.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari