lunedì 19 gennaio 2015

Le Chiacchiere: Ricetta Tradizionale















Oggi secondo il Calendario del cibo italiano è la Giornata Nazionale del Limoncello, ambasciatrice di oggi è la mia cara amica Rosaria del blog: "Sosi Dolce Salato",  io non potevo non partecipare con questa ricetta.
Il Calendario del Cibo Italiano si propone di diffondere la cultura gastronomica dell'Italia tutta, attraverso il racconto dei nostri piatti tipici e dei nostri prodotti gastronomici.
Per 366 giorni e 52 settimane vi condurremo alla scoperta del meglio della tradizione gastronomica del nostro Paese, quella che tutto il mondo ci invidia.
L'Italia è l'Italia, nel bene e nel male, ma se c'è una cosa che dobbiamo assolutamente valorizzare e preservare è la nostra tradizione in cucina e, forse, potremmo sperare in una rinascita partendo proprio dalla nostra tavola.Le chiacchiere sono il simbolo del carnevale, il suo nome varia da nord a sud, intrigoli, fiocchetti, frappe, ma nonostante tutto la tradizione vuole che vengano preparate fritte e in grande quantità da poter far parte delle nostre tavole lungo tutta la durata di questa festività.
Diciamola tutta il carnevale anche se legato a quella che è la nostra religione, è una festa per bambini che amano mascherarsi e invadere le strade di coriandoli e stelle filanti. Mi ricordo che da piccola, quando ero alle elementari, frequentando una di quelle scuole molto benestanti, nel periodo di carnevale tutti i miei compagni di classe organizzavano queste mega feste nella sala della chiesa di Sant'Antonio, con animatori, giochi, dolci vari e chiacchiere a volontà, io ero quella emozionatissima non solo perchè mia mamma mi avrebbe comprato tanti vestiti diversi per l'occasione, ma perchè avrei mangiato tanti dolci buonissimi. Non sono mai stata amante delle chiacchiere, ne ho mangiate fino alla nausea da piccola, poi le ho tralasciate, fino a quando un paio di anni fa ho ricominciato a mangiarle e ad apprezzarne il gusto. Si deve dare sempre una seconda possibilità al cibo, anche 3 va. Così in questi giorni ho deciso di farle in casa con u tocco davvero speciale: "il limocello di Sorrento", simbolo della mia terra. Bando alle chiacchiere il carnevale è alle porte e come vuole la tradizione dobbiamo preparare tante chiacchiere per amici e parenti, accompagnate da ciambelline, bomboloni e sanguinaccio.




 PREPARAZIONE COTTURA  TEMPO TOTALE 
20 min 20 min

RIPOSO
30
 140 min




Ingredienti per 6 perone:

  • Burro 50 g
  • Vanillina 1 bustina 
  • Uova (medie) 3 intere e 1 tuorlo 
  • Lievito chimico in polvere 6 g 
  • Zucchero 70 g 
  • Limoncello di Sorrento 25 ml 
  • Sale 1 pizzico 
  • Farina 00 500 g
  • Olio di semi di arachide q.b.
  • Zucchero a velo q.

Per preparare le chiacchiere potete usare un robot da cucina oppure una spianatoia e lavorare a mano.
Setacciate la farina insieme al lievito e formate un buco al centro, unite lo zucchero, un pizzico di sale, il liquore, le uova e il burro a temperatura ambiente iniziate a lavorare il composto. Appena amalgamato fatelo riposare per 30 minuti in frigo avvolto dalla pellicola trasparente.
Trascorso il tempo di riposo lavorate l'impasto per almeno 10 minuti e stendetelo su di un piano da lavoro con l'aiuto di un mattarello, fino ad ottenere una sfoglia liscia e ritagliatela con la rotella e create dei tagli centrali.
Friggete in una pentola con i bordi alti con olio bollente e appena pronte cospargete di zucchero a velo o cannella

Felice Carnevale

Ornella
 Foto e Ricetta di Ornella Buzzone





F T P I G

2 commenti:

  1. Buonissime e ben fatte
    Ciao
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Tiziana, è la prima volta che provo questa ricetta e sono davvero contenta per il risultato. Adesso non mi resta di prepararle per Carnevale!!!

      Ornella

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari